SAB Goblin 700

di Alessandro Massarotto

Elettronica

La scelta dell'elettronica è, come sempre, molto variabile in funzione del pilota. Io consiglio:
- motore: kontronik pyro 700-52
- regolatore: kontronik heli jive 120+ hv
- servi del piatto: outrage BL9180
- servo di coda: outrage BL9188
- unità flybarless: mikado vbar
- alimentazione: batterie 12s 4500-5000 mAh

Spesso vengono montati motori più potenti su questo elicottero. Ritengo sufficiente la potenza espressa dal Kontronik: un motore più potente consumerebbe solo di più, costringendomi ad una minore durata dei voli. Attualmente faccio 5 minuti per volo, restando con un buon 25% di carica residua con batterie da 5000 mAh. Un altro vantaggio dei motori Kontronik è il minore calore sviluppato rispetto ad altre soluzioni e questo si traduce in minor spreco energetico e una maggiore durata dei componenti.

Consigli per il montaggio

Il montaggio risulta molto semplice, coadiuvato da istruzioni eccellenti che arrivano a numerare la singola vite e da un packaging a prova di errore che contiene in sacchetti numerati i vari componenti, rendendo impossibile avere dubbi.

Ho ritenuto di modificare il modo in cui viene passato il filo del servo di coda, per evitare anche il minimo rischio che il filo possa, con il tempo, andare troppo vicino alla cinghia ed essere da questa danneggiato, con conseguenze pericolose. Questa una foto dell'interno del tubo di coda:


Il manuale dice di far passare il cavo all'interno del tubo, bloccandolo con della colla a caldo. Temendo che comunque potesse fare un "ricciolo" in grado di andare a toccare la cinghia (il cavo esce dalla parte "alta" del servo, cioè abbastanza vicino al percorso della cinghia), ho preferito far uscire il cavo a fianco del servo, limando leggermente lo spazio dedicato al servo e proteggendo il cavo con del termorestringente per evitare che si possa danneggiare per sfregamento.


Se si utilizza un motore con l'albero lungo, è necessario accorciarlo per montare la piastrina che separa le batterie dal motore.
Sconsiglio vivamente di non montare questa piastrina: in caso di rottura degli elastici che trattengono la batteria, questa potrebbe entrare in contatto con l'albero in rotazione e potrebbe quindi venire forata!
Con una piccola modifica, è possibile evitare di tagliare l'albero: basta infatti creare delle nuove sedi per il montaggio della piastrina, più in basso rispetto a quanto previsto, e montare quindi la piastrina in modo che ci stia l'albero lungo:


Le batterie trovano comunque lo spazio per essere montate, con l'accortezza di scegliere il foro più basso tra le due possibilità di montaggio della piastra porta batteria.

E' importante verificare che i fili dei servocomandi non possano andare a toccare gli ingranaggi in movimento. Per questo, ho applicato del termorestringente trasparente attorno ad uno dei servi del piatto in modo da abbracciare l'intero servo e sorreggere il filo, come si vede in figura:


Quante volte abbiamo dubbi sulla tensione della cinghia dei nostri elimodelli? Questo non è più un problema con il Goblin! Basta che il dentino metallico indicato dalla freccia sia allineato con il carbonio. Per farlo, spostare il gruppo coda sul tubo di coda, in avanti o indietro finchè non si ottiene (circa) la situazione indicata in figura.




Vbar setup

Clicca qui per un esempio di setup del V-Bar per Goblin 700