Weasel Evo, Alula Evo

di Romano Lodde

  • Tipo: Tuttala da pendio
  • Produttore: Dream-Flight

Gli ingredienti alla base del Weasel e dell'Alula sono due: semplicità e divertimento. Praticamente non c'è nulla: una struttura semplice e compatta in EPP e due servi. La qualità e la cura con cui sono realizzati si vede già aprendo la scatola, e viene confermata in volo: una volta per aria entrambi i modelli mostrano delle doti di volo al limite dell'incredibile considerando le dimensioni.

L'alula è piccola e leggera - in genere sta sotto i 200gr in ordine di volo - e riesce a galleggiare con una brezzolina impercettibile. L'ala a freccia negativa fa si che il modello conservi la manovrabilità sugli alettoni anche in condizioni prossime allo stallo. Il baricentro è in linea con la punta dell'ala, semplificando il lancio SAL: side arm launch, come lanciare un boomerang, per capirci. Si riesce a portare il modello a una decina di metri di quota, sufficienti per farsi un giretto in cerca di ascendenze e riportarlo in mano - letteralmente - nel caso non ce ne fossero. Riesce a virare in un fazzoletto, senza perdere quota e conservando molto bene la velocità; se si esce da una termica si gira sul posto e si ricaccia dentro. Sebbene il suo ambiente naturale siano le condizioni scarse, se il vento è forte non si trova per niente a disagio, anzi! Riesce a penetrare molto bene nonostante il peso ridotto, ed acquista velocità in un'attimo.

Il Weasel è veloce ed acrobatico: agilissimo, esegue loop e tonneaux in spazi molto ridotti e senza dover per forza avere una grande velocità. Vola benissimo rovesciato e in caso di stallo punta il muso a terra in un'attimo riacquistando subito sensibilità ai comandi, rendendo possibile il recupero anche da situazioni imbarazzanti. È abbastanza efficiente, ma per dare il meglio di sé vuole un po' di vento. La maggiore stazza consente di volare anche con condizioni forti; i servi in dotazione sono molto potenti e gli elevoni sono in balsa, a prova di tempesta. È possibile zavorrarlo inserendo del ballast all'interno della baionetta.

Personalmente trovo che i due modelli siano complementari: l'Alula è un'ottimo esploratore, e da il meglio di se in condizioni scarse giocando ad accumulare quota per poter andare sempre un po' più lontano a cercare nuove ascendenze. Il Weasel è più divertente quando c'è più vento, un continuo susseguirsi di acrobazie (l'Alula si scompone un po' di più, specie nei tonneaux). Grazie alla forma particolare molto compatta, al peso ridotto, ai materiali e alle soluzioni utilizzate, entrambi i modelli sono molto robusti e ben sopportano botte e atterraggi bruschi.

Assemblaggio: I kit comprendono un manuale di 25 pagine, ricco di illustrazioni che non lascia spazio ad errori. Se volete smontare le ali dell'Alula va acquistato un kit a parte, il Weasel invece lo prevede di serie. Sul sito del produttore è possibile acquistare anche i kit con servi e batterie, che vanno ad incastrarsi perfettamente negli scassi appositi.

Setup: Essendo dei tuttala, sono molto sensibili alla posizione del baricentro, che è indicato con due fossette nella parte inferiore. E' comunque necessario dedicarci un po' di tempo e fare tante prove in volo per trovare l'assetto che più ci convince, visto che spostandolo solo di pochi mm i modelli cambiano già in maniera avvertibile.

Link Utili:

Pro: Molto divertenti e robusti, portano a osare tanto in volo
Qualità del kit molto alta (manuale compreso), semplicità assemblaggio
Possibilità di smontarli per il trasporto

Contro: Vanno ordinati dagli USA, così come i ricambi.